Così si presentava via Adda nel 1980. Da quella parte la rete si recinzione dell'impianto sportivo era molto più in prossimità degli spogliatoi. Al posto dell'attuale campo secondario c'era una stradina in terra battuta che portava al secondo cancello di ingresso al campo, quello riservato agli atleti. Questa ampia fascia di terreno come si vede veniva però soprattutto sfruttata dalla ditta di sfasciacarrozze che aveva sede dalla parte opposta della strada. Bisognerà attendere la fine del decennio per arrivare alla situazione attuale.


Sullo sfondo gli spogliatoi, più avanti a sinistra si intravede una porta del campo principale

 

Torna a Home-Page del SITO Torna a STORIA G.S. SAURO Avanti >>>